giovedì 14 luglio 2016

Pokémon GO - Tutto quello che c'è da sapere!!!

Dopo mesi di news, beta test e speranze, Pokémon GO è disponibile!!! Per ora in Nord America, Giappone e Australia, e dal 15 luglio anche in Italia (ma come avrete capito da blog, siti e post di amici sui social network, è già disponibile anche qui).

Per chi non conoscesse il gioco, Pokémon Go è un videogioco sviluppato da Niantic per iOS e Android. Creato con la collaborazione di Game Freak,The Pokémon Company e Nintendo, il gioco utilizza la realtà aumentata e la tecnologia GPS. Pokémon Go è compatibile con una periferica Bluetooth denominata Pokémon Go Plus, dispositivo progettato e realizzato da Nintendo. All'inizio del gioco viene consegnato un Pokémon iniziale tra Bulbasaur, Charmander e Squirtle. Il protagonista può incontrare e catturare Pokémon selvatici o affrontarli all'interno di palestre. È possibile ottenere Poké Ball e altri strumenti utilizzando le monete del gioco, che possono essere acquistate all'interno dell'applicazione.



All'interno dell'App, purtroppo non esiste un tutorial iniziale, o almeno non così specifico da far capire all'utente come funziona veramente il gioco, con tutte le sue sfaccettature....quindi vediamo di far un pò di chiarezza!

Introduzione

Lo scopo del giocatore in Pokémon GO è quello di catturare i Pokémon, allenarli, e combattere nelle palestre sparse per il mondo.Però al contrario dei giochi della serie Pokémon, sfrutterà la vostra posizione GPS e le informazioni sulla vostra zona per determinare il tipo di mostriciattoli presenti, così come i PokéStop e le Palestre (che saranno presenti nelle zone di interesse, come piazze, fontane, ecc). La premessa è semplice: più andrete in giro ed esplorerete il mondo attorno a voi, più probabilità avrete di incontrare un nuovo Pokémon selvaggio. La parte più divertente è sicuramente il fattore sorpresa. Infatti non sai mai cosa potresti trovare mentre ad esempio aspetti l'autobus per andare al lavoro oppure sei in giro con amici a bere un a birra.

PokéStop e Palestre

Sono due punti di interesse che troverete sulle mappe, ma dovrete essere fisicamente nei paraggi per poterli utilizzare. Noterete i PokéStop per via dell'icona con in cima dei cubi blu, e sono solitamente nei pressi di luoghi di un certo rilievo: chiese, luoghi pubblici, banche, monumenti, ecc. Quindi dovrete recarvi nei pressi di queste zone per ricevere i premi, che si ottengono ruotando l'immagine del luogo. Solitamnet esono sfere Pokè, ma si possono trovare anche oggetti rari.

Le Palestre sono molto meno comuni dei PokéStop, ma è qui che potrete mettere alla prova i vostri mostri e schierarli in battaglia, non prima però di aver raggiunto il Livello 5. Salirete di livello catturando Pokémon (ottenendo più punti con catture a primo colpo, o quando acciufferete creature più forti o più rare della media). Una volta raggiunto quel livello, potrete scegliere uno dei tre team presenti (giallo, blu o rosso) e combattere per il controllo di ogni palestra che incontrerete sul vostro cammino.

Cercare e catturare Pokémon

I Pokémon non appariranno sulla mappa come accade con PokéStop e Palestre. Ci saranno però delle foglie a segnalare la presenza in quel punto di qualche creatura, ma c'è sempre il rischio di raggiungere un determinato punto (che vi richiederà pur sempre qualche minuto di camminata) e restare a bocca asciutta. Il modo più efficace di incontrare Pokémon è semplicemente avviare l'app durante la vostra passeggiata, e sicuramente ne incrocerete qualcuno per puro caso. Appariranno sulla mappa quando sarete vicini a loro, e toccandoli darete il via alla battaglia. Sarà allora che potrete selezionare la Pokéball e tentare la cattura.

Per quelli più deboli ne basterà una ben lanciata, mentre quelli più potenti potrebbero sfuggire. Tenete d'occhio il cerchio colorato che appare durante la cattura: verde significa che il Pokémon è debole, arancio che è di forza media e rosso equivale ad una creatura molto forte. Il numero di Pokéball in vostro possesso è limitato, ma come detto, vi basterà recarvi in un PokéStop per ottenerne di nuove, oppure salire di livello, o come ultima chance, spendere denaro sonante e farne una bella scorta.

Scegliete la vostra realtà

Di base, Pokémon GO sfrutta la telecamera del vostro telefono per posizionare i Pokémon nel vostro mondo. Quando ne incontrerete uno, dovrete girarvi attorno per scovarlo, con utili frecce ai lati dello schermo che segnaleranno la sua posizione. Il risultato finale è molto realistico e coinvolgente, in quanto pare proprio che il Pokémon sia lì davanti a voi, ma se non volete attirare lo sguardo perplesso della gente durante le vostre passeggiate, potrete disattivare questa funzione, cliccando l'icona in alto a destra, che disabilità l'effetto e tutta la follia legata al controllo di movimento. La visuale diventerà in tal modo fissa, e ci sarà un generico sfondo 3D dietro al Pokémon. Da una parte è meno elettrizzante ed immersivo, ma in realtà rende tutto molto più comodo.

Allenate il vostro Pokémon per il dominio delle palestre

I Pokémon che catturerete nei vostri viaggi avranno un valore di potenza differente, ma potrete farli salire di livello utilizzando polvere di stelle e caramelle, due elementi ottenuti proprio catturando creature. Doveste restare a corto di quest'ultime, potrete "sacrificare" Pokémon per averne qualcuna in cambio, ma li perderete per sempre, quindi fate molta attenzione. Dandogli quei due oggetti li farete diventare più potenti, ma è un processo inutile con quelli troppo deboli, in quanto ne troverete di più potenti con estrema facilità durante le vostre sessioni di caccia. Una volta raggiunto un livello di potenza soddisfacente, potrete assegnarli alla difesa di una delle palestre locali, e in tal modo appariranno nelle partite di altri giocatori, e otterranno esperienza dalle battaglie vinte. Potrete rivendicare una palestra a nome del vostro team, aumentandone il prestigio (difendendole dai team rivali), così come il grado, battaglia dopo battaglia. Dopo una sconfitta però, il vostro Pokémon tornerà tra le vostre fila e avrà bisogno di cure, e rischierete di perdere la palestra.

Potrete inoltre usare le palestre per allenare le vostre creature, schierandole una contro l'altra. Mentre il combattimento dei classici giochi della serie Pokémon sono molto tattici, in Pokémon GO è tutta questione di tempismo con i comandi touch, tra schivate e colpi da impartire. I Punti Lotta (PL) del vostro Pokémon determineranno la sua efficacia in combattimento, ma anche la loro salute sarà un valore da tenere d'occhio (in quanto anche i più forti potrebbero resistere a pochi attacchi andati a segno). Insomma, le Palestre diventeranno via via più importanti nel gioco, sia per far salire di livello il vostro personaggio, che i vostri Pokémon, ma potrete iniziare a sfruttarle solo dal livello 5 in poi.
Utilizzo degli oggetti

Se avete problemi a trovare Pokémon nei paraggi, potrete utilizzare un oggetto chiamato Aroma, che vi permetterà di attirarli nella vostra zona per 30 minuti. Attenzione però a sfruttarlo saggiamente:i primi due utilizzi saranno gratuiti, ma dal terzo in poi dovrete spendere soldi veri. Simile funzione l'hanno i Moduli Esca, ma funzioneranno solo nei PokéStop, e anche altri allenatori potranno goderne dei benefici. Con leIncubatrici potrete far schiudere le uova trovate, ma dovrete macinare strada prima di ottenere chissà quale Pokémon... ma fatelo il più spesso possibile, in quanto si tratterà il più delle volte di creature impossibili da scovare in giro.

Foto ricordo!

Di sicuro sarà l'ultimo dei vostri pensieri dopo un intenso incontro/scontro con un Pokémon di alto livello, ma sappiate che potrete farlo con estrema semplicità. Vi basterà toccare l'icona nell'angolo in basso a destra dello schermo, e bam, immortalerete il vostro Pokémon in strambe posizioni.

Risparmiate energia

Pokémon GO utilizza il GPS del telefono per tracciare la vostra posizione precisa, consumando però non poca batteria. Fortunatamente è stata inclusa una modalità pensata per ridurre al minimo i consumi, e permettervi di mantenerlo in stand-by senza la necessità di chiudere l'app. In questo modo potrete comune accumulare passi per le uova e incontrare Pokémon casuali senza preoccuparvi della percentuale di batteria residua.

Parsimoniosi... ma non troppo

Pokémon GO è un free to play, il che significa che potrete giocarci senza spendere un singolo Euro. Alcuni utili oggetti richiedono però di essere acquistati con soldi veri, e senza esagerare, rappresentano un buon investimento, soprattutto all'inizio, dato che non sarà così semplice raggiungere il Livello 5 e ottenere l'accesso alle palestre.Non abbiate paura di investire qualcosa nell'acquisto degli Aromi, in quanto aumenteranno la presenza di Pokémon nelle vicinanze e vi permetteranno di salire di livello più velocemente. Anche l'Ampliamento Spazio Borsa e quello Pokémon non sono da sottovalutare, in quanto aumenteranno il numero massimo di oggetti e creature trasportabili. Sono pur sempre oggetti opzionali, e starà a voi decidere se è il caso o meno di spendere soldi veri.

Pokémon GO Plus: fateci un pensierino

Questo utile oggetto (reale, questa volta), verrà messo in commercio insieme all'app, e si tratta fondamentalmente dell'ingresso di Nintendo nella giungla della tecnologia indossabile. È uno strumento da indossare sul polso che vibrerà e si illuminerà quando vi troverete nei pressi di un Pokémon. In questo modo, potrete evitare di controllare continuamente il telefono, e distrarvi (col rischio di schiantarvi contro un lampione). Se pensate di giocare a lungo con Pokémon GO, dovreste seriamente prendere in considerazione l'idea di acquistarlo: come detto, è un extra, nulla di fondamentale, e non è per nulla economico (39,99 €), ma in questo modo non perderete mai un Pokémon.



Fonte: © 2016 Red Bull

1 commento:

  1. Ottima guida.
    Io ancora lo devo provare, per colpa del mio Windows Phone...

    RispondiElimina