martedì 19 luglio 2016

Pokèmon GO - Trucchi e App per catturarli tutti!


Negli Stati Uniti Pokémon Go è un fenomeno mediatico e sociale come non se ne vedevano da anni, e con l'arrivo in Europa sembra che anche noi saremo sommersi. Una spia del successo è l'arrivo sul mercato di Poke Radar e Helper for Pokémon Go, entrambe app pensate per rintracciare i Pokémon.

LA SPIA DEL SUCCESSO
Al di là dei numeri sensazionali fatti registrare dalla app Pokémon Go, gli analisti fanno notare un'altra cosa: è significativo che a due settimane dal lancio nel mercato statunitense, già due produttori terzi si siano presi la briga di rilasciare delle app pensate per agevolare la ricerca dei Pokémon. Non solo: Poke Radar e Helper for Pokémon Go sono entrambe entrate nella top 10 dell'App Store.


LA SECONDA SPIA DEL SUCCESSO
Secondo i dati raccolti negli Stati Uniti da Sensor Tower, la gente sta trascorrendo più tempo a cercare Pokémon di quanto ne passi su Facebook e Snapchat. Più nello specifico, la ricerca riguarda i possessori di iPhone e segnala che in media dedicano 33 minuti al giorno a Pokémon Go, 22 minuti a Facebook e 18 minuti a Snapchat.

CROWD-SOURCING
Poke Radar e Helper for Pokémon Go sfruttano il medesimo approccio, cioè il cosiddetto crowd-sourcing. In sostanza, gli utenti che si loggano indicano dove hanno trovato un determinato Pokémon e in questo modo altri giocatori possono cercarli in modo fruttuoso. Ovviamente, non è detto che tutti gli allenatori possano trovare un Pokémon nel medesimo posto, ma è comunque un buon punto di partenza ed è certamente meglio che vagare a caso.

COME FUNZIONA POKE RADAR
Ogni allenatore ha un proprio profilo e gli altri possono votare se le sue indicazioni sono state utili oppure no, così da discriminare i millantatori dai giocatori più assidui. La app consente di scegliere quale Pokémon cercare, e una volta selezionatolo puoi vedere in quali zone del mondo è stato trovato. Al momento Poke Radar esiste solo per iOS (ed è tutt'altro che perfetta): gli sviluppatori promettono a breve l'implementazione per Android e nell'attesa gli utenti possono comunque ricorrere alla versione per Internet della app.

COME FUNZIONA HELPER FOR POKÉMON GO
Il funzionamento di base è simile a quello di Poke Radar, ma la qualità della app sembra essere decisamente minore: la media voti sull'App Store di Apple è intorno a una stelletta e mezzo. Anche in questo caso manca la versione per Android.

I TRUCCHI
Il primo consiglio è di muoversi il più possibile: i Pokémon sono attorno a voi, più ne esplorate e più possibilità avrete di catturarne uno. Consigliabile avere il Pokemon GO Plus, un braccialetto che permette di catturare le 'bestiole' senza usare lo smartphone.

Per catturarlo si lancia la Poké Ball, dosando bene la forza, il trucco per catturarlo è lanciare nel momento esatto in cui il Pokémon è segnato da un cerchietto verde.

Altro trucco per catturare con facilità un Pokémon è  senza la fotocamera: meno spettacolare, ma con la mappa virtuale il Pokémon resta centrale sullo schermo.

Esiste poi un sistema per avere Pikachu come starter: a inizio gioco ci sono Bulbasaur, Charmander e Squirtle, ma non il più famoso dei Pokémon. Ecco le indicazioni: intanto non si deve catturare uno dei starter, poi spostarsi quando appaiono e rifarlo per tre volte. Alla quarta apparizione dei Pokemon starter ci sarà anche Pikachu, allora catturatelo.

Importante non rimanere senza Poké Ball, se non non si cattura niente. All'inizio ne avrete abbastanza per cominciare la vostra caccia, ma poi bisognerà fare scorte: si acquistano; si ricevono se si passa di livello; bisogna scovare i siti (virtuali), i PokéStop, dove rifornirsi.

Un trucco per avere molte Poké Ball è quello di usare i mezzi pubblici: la fotocamera del telefono accesa quando il tram o l'autobus passa di fronte ad un Pokéstop e si riesce a fare il pieno di Poké Ball.

Non sempre una Poké Ball è sufficiente per catturare un Pokémon. Dipende dal livello e dall'importanza del Pokémon.

Come salire di livello? Lo scopo del gioco è far arrivare il vostro Avatar sempre più in alto. Veri trucchi non ci sono, ma per aumentare di livello presto dovrete acquisire molti punti esperienza, i 'PE', ecco le azioni che lo permettono: naturalmente la cattura dei Pokémon; il farli evolvere; far schiudere le uova; come detto andare nei Pokéstop; allenarsi; usare il 'Fortunuovo' che permette per 30 minuti di raddoppiare in punti di esperienza.

Come far evolvere i Pokémon: niente trucchi, bisogna seguire le indicazioni fornite. Per far evolvere un Pokémon ne dovrete catturare il maggior numero possibile della stessa specie, così da ottenere le candy  che lo fanno evolvere.

Altro sistema per evolvere è la Palestra. Consigliamo di allenare il vostro Pokémon con quello di un amico così guadagnerete punti esperienza.

Il caso di Eevee:  Pokémon della prima generazione che possiede tre possibili evoluzioni differenti. Non tutti lo sanno ma c'è il sistema per scegliere l'evoluzione di Eevee: dovrete  rinominarlo scegliendo tra questi tre nomi: Rainer, diventerà Vaporeon; Sparky sarà Jolteon; Pyro si trasforma in Flareon.

Come trovare i pokémon rari: non tutti sanno che quando si cattura un duplicato di un Pokémon esso può essere trasmesso al professore e in questo modo ottenere più caramelle per far evolvere i vostri 'mostriciattoli'.



Nessun commento:

Posta un commento