mercoledì 3 aprile 2013

Recensione: God of War: Ascension






Come non parlare di questo ultimo capolavoro del Santa Monica Studio, il preludio di tutto!
Il gioco è ambientato prima di God of War: Chains of Olympus. Nell' intro viene spiegato che prima degli dei nacquero le tre Furie, creature immortali né Dei né Titani. Quando il centimane Briareo infranse un patto di sangue fatto con Zeus, le Furie lo catturarono e ne trasformarono il corpo in una prigione. Il gioco inizia quindi con Kratos che, a causa del tradimento del patto di sangue con Ares, è prigioniero delle Furie. Già qui potrei sentirmi deluso . . .

Parlando del fatto che speravo, speranze abbortite poco dopo i primi rumors, che l' ambientazione fosse prima di tutto . . . quando Kratos era un generale spartano, quando stringe il patto col Dio della guerra e poi si ribella a lui, questo secondo me sarebbe stato un ottima trama, preludio e filo conduttore della storia mancante alla serie di Games usciti fino a quel momento. Mettendo da parte le mie considerazione, che hanno il tempo che trovano,andnbsp;possiamo entrare nello specifico parlando del gameplay, dove troviamo unandnbsp;single-player cheandnbsp;sfrutta un sistema di combattimento gestionale e di gestione delle armi modernizzato, mini giochi ed enigmi, senza indicatori su schermo . . . che dire nulla di rivoluzionario ma sicuramente che porta una ventata d' aria fresca al Brand, come ormai gli sviluppatori ci hanno abituati . . . durante una delle tante interviste,andnbsp;Sony, ha dichiarato che il giocoandnbsp;avrebbe offertoandnbsp;"personaggi fluidi e realistici, effetti di luce dinamici e scenari in continua evoluzione", nonostante la storia sia "un pochino più corta rispetto ai titoli precedenti" . . . e non possiamo darle torto in tutto e per tutto, anche se Gow 3 mi ha tenuto occupato per circa 11 ore, senza contare le sfide dell' Olimpo e l' arena dell' olimpo, questo si attesta a circa 3 ore meno, anche se il carisma e il ritmo martellante del gioco non fanno sentire per nulla questo ''handicap'' . . . Non vorrei svelare nulla, quindi fermo qui la mia narrazione . . . Ottimo titolo sia per i Fan del Brand che per chi non conosce Kratos e si vuole avvicinare a questo titolo . . . Sicuramente non adatto ai minorenni :).

Nessun commento:

Posta un commento